No Image
No Image
No Image
No Image
No Image
 
No Image
No Image
Il musicista e il suo strumento: Laura Bortolotto e il violino l'11 maggio PDF Stampa E-mail
Domenica 04 Maggio 2014 17:59

Terz’ultimo appuntamento del ciclo “Il Musicista ed il suo Strumento”, che va in onda la domenica alle ore 14.00 ed in replica il venerdì successivo alle ore 22.00 dalle frequenze 92.100 Mhz di Radio Voce nel Deserto, oppure in streaming collegandovi al sito www.voceneldeserto.org, oggi conosceremo il violino, il più virtuoso e conosciuto tra gli strumenti musicali. Per presentare al meglio il violino avremo l’onore di avere in studio la giovane ma già affermata violinista Laura Bortolotto. Il violino è uno strumento musicale della famiglia degli archi, dotato di quattro corde intonate ad intervalli di quinta. Si tratta dello strumento più piccolo e dalla tessitura più acuta tra i membri della sua famiglia. La corda più bassa (e quindi la nota più bassa ottenibile) è il sol2 , il sol subito sotto al do centrale (do3); le altre corde sono, in ordine crescente, il re3, il la3 e il mi4..Le parti per violino utilizzano la chiave di violino o sol. Quando devono essere eseguite note e passaggi particolarmente acuti si usa un'apposita indicazione che avvisa di trasportare le note interessate all'ottava superiore. Fino al XVIII secolo, invece, a seconda della tessitura dello specifico brano o frammento musicale, veniva usato un grande numero di chiavi secondarie: chiave di basso all'ottava superiore, contralto, mezzosoprano, soprano. Laura Bortolotto, classe 1995, è tra le migliori promesse della nuova generazione violinistica italiana. Diplomata in violino a 14 anni al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale di merito, inizia gli studi di violino all’età di quattro anni con il maestro Domenico Mason presso la scuola dell’Associazione Altoliventina di Prata di Pordenone.

Si perfeziona con il maestro Pavel Vernikov e segue corsi e masterclass dei maestri Fucks, Semchuk, Accardo, Rachlin, Volochine, Martin, Mazor, Pogorelova, Makarova, Montanari e altri. Attualmente si sta perfezionando con il maestro Marco Rizzi presso la Staatliche Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Mannheim. Nel 2011 ottiene il primo premio all’International Hindemith Competition di Berlino. Nel 2010, a soli 15 anni, vince il 29° Concorso Nazionale Biennale di Violino di Vittorio Veneto, il più importante concorso nazionale italiano di violino, risultando la più giovane vincitrice del concorso dalla sua fondazione (1962). Aveva già ottenuto numerosi primi premi e riconoscimenti in contesti nazionali e internazionali tra cui "Il Piccolo Violino Magico" a Portogruaro (VE), Concorso internazionale Postacchini di Fermo, Concorso Europeo Marcosig di Gorizia e, nel 2010, è risultata tra i tre vincitori della XIV Rassegna Musicale Migliori Diplomati d'Italia a Castrocaro Terme. Laura Bortolotto ha già suonato come solista con orchestre importanti, tra cui: Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Deutsche Kammerorchester Berlin, Orchestra Nazionale dell'Ucraina, Orchestra di Padova e del Veneto, Nuova Orchestra Busoni di Trieste, Orchestra dell'Accademia Naonis di Pordenone, Orchestra Giovanile della Valle d'Aosta, orchestra San Marco di Pordenone, Orchestra Mitteleuropa di Udine, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi di Salerno, Orchestra Sinfonica di Sanremo e Orchestra Sinfonica di Stato “Novaya Rossiya”. Ha tenuto concerti con diversi pianisti, tra cui Leonora Armellini e Massimo Somenzi, con il violinista Daniele Pascoletti e con l'oboista Luca Vignali, e collabora stabilmente con il pianista Matteo Andri. Si è esibita in sale prestigiose come quelle del Mozarteum di Salisburgo, il Teatro Filarmonico di Kiev, le Sale Apollinee del Teatro la Fenice di Venezia, il Teatro Comunale di Firenze e la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ha tenuto concerti nell'ambito del Festival del Maggio Musicale Fiorentino, festival "Assisi nel mondo", festival "Fantasie 2008" e "Il Doppio" 2010 di Portogruaro (VE), Stagione Sinfonica della Valle d'Aosta, Festival Pianistico di Spoleto, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Ravello Festival, Winter International Arts Festival 2014 diretto da Yuri Bashmet a Sochi (Russia) e nelle città di Cosenza, Padova, Venezia, Duino, Trieste, Pordenone, Milano, Aosta, Gressoney, Sirmione, Firenze, Vicenza, Sulmona, Roma, Salisburgo, Berlino, Sanremo e Kiev.Nel 2010 ha ricevuto dal Capo dello Stato Italiano Giorgio Napolitano l'Attestato di Onore di Alfiere della Repubblica "per le sue raffinate qualità di giovane violinista".Laura Bortolotto suona un violino Giovanni Battista Ceruti del 1815, messo a disposizione dalla Fondazione Pro Canale.

 

 
No Image
No Image No Image No Image
No Image
 

Diretta streaming

Clicca sul tasto PLAY per avviare lo streaming
Banner
No Image