No Image
No Image
No Image
No Image
No Image
 
No Image
No Image
Il musicista e il suo strumento: Gianni Fassetta e la fisarmonica il 20 aprile PDF Stampa E-mail
Domenica 13 Aprile 2014 10:15

Anche per la domenica di Pasqua potrete ascoltare la trasmissione “Il Musicista ed il suo Strumento”, che va in onda la domenica alle ore 14.00 ed in replica il venerdì successivo alle ore 22.00 dalle frequenze 92.100 Mhz di Radio Voce nel Deserto, oppure in streaming collegandovi al sito www.voceneldeserto.org, che in questa puntata ci presenterà uno strumento associato dai più alla musica popolare; la fisarmonica; ma vi dovrete ricredere perché questo strumento musicale sta trovando sempre più spazio nel repertorio colto, ma questo lo sapremo direttamente dalla voce del ns ospite il mo Gianni Fassetta. La fisarmonica cromatica, o, più comunemente, fisarmonica, in francese "accordéon" è uno strumento musicale aerofono con mantice ad ancia libera; è stata per lunghi anni uno strumento folcloristico legato alla tradizione della danza popolare. Il primo brevetto di un accordion, termine oggi usato in molte lingue (pur con varianti grafiche) per indicare la fisarmonica, fu depositato il 6 maggio del 1829 a Vienna dal costruttore di organi e pianoforti Cyrill Demian e dai suoi figli Carl e Guido. Le evoluzioni tecniche e costruttive dello strumento hanno sempre più perfezionato il suo timbro e la sua intonazione, favorendo la presenza dello strumento anche in ambiti musicali più colti.

Gianni Fassetta inizia lo studio della fisarmonica all’età di sei anni con il maestro Elio Boschello di Venezia, che lo definì dotato fin da giovanissimo di spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità. Ha seguito i corsi di perfezionamento con i maestri F. Lips e W. Zubintskj. Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha partecipato a registrazioni Rai Tv, reti regionali e straniere. Ha partecipato nel 1983, a Roma, al Convegno-Esecuzione alla presenza del Ministro della pubblica Istruzione, Franca Falcucci, e di quattordici direttori dei Conservatori di Musica italiani per l’inserimento della fisarmonica nei conservatori di musica di stato. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia Svizzera e Ungheria). Da sottolineare la tournée in Argentina dove si è esibito anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla; quest’ultima, concorde con la critica, lo ha collocato tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla. Con il concerto del 31 luglio 2009 a Forte dei Marmi inizia la collaborazione con il Premio Oscar Nicola Piovani. Nel 1999 è uscito il cd “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale) e nel 2002 il cd “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla. Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli, componendo due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, ora editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano. È titolare della classe di Fisarmonica all’istituto musicale della fondazione S. Cecilia di Portogruaro (Venezia). È docente presso il Conservatorio Statale di musica “J. Tomadini” di Udine per i corsi triennali e biennali. E’ il direttore artistico dell’Accademia Fisarmonicistica L. Fancelli di Pordenone e del Fadiesis Accordeon Festival.

 
No Image
No Image No Image No Image
No Image
 

Diretta streaming

Clicca sul tasto PLAY per avviare lo streaming
Banner
No Image