No Image
No Image
No Image
No Image
No Image
 
No Image
No Image
Domenica 18 novembre: ventinovesimo appuntamento con il "Magnificat" PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Novembre 2012 17:10

Siamo giunti alla ventinovesima settimana di programmazione del ciclo dedicato al Magnificat, in onda ogni domenica alle ore 14,00 ed in replica il venerdì successivo alle ore 22,00 sulle frequenze ( 92,100 Mhz e 97,500 Mhz) di Radio Voce nel Deserto, oppure in web streaming, oramai terz’ultimo appuntamento dedicato all’ascolto di questi splendidi brani, quest’oggi accompagnati dal mo Alessandro Bozzer avremo la possibilità di conoscere le composizioni di F.Schubert, F.Durante e J.Kunhau. Nato a Pordenone, ha compiuto gli studi pianistici con la Prof.ssa Pia Baschiera Tallon, diplomandosi da privatista con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Campiani” di Mantova e completando parallelamente la propria formazione umanistica. Ha quindi proseguito gli studi di perfezionamento pianistico con i Mi Giovanni Umberto Battel e Lya De Barberiis (Accademia Nazionale S.Cecilia-Roma) e lo studio della composizione con il M° Dario Regattin. In seguito, e sempre da privatista, ha brillantemente conseguito i diplomi in Organo e Composizione organistica e Clavicembalo sotto la guida dei Mi S. Carnelos e I. Gregoletto. Ha frequentato diversi corsi e stages di perfezionamento con docenti di chiara fama (in pianoforte presso l’ Académie Superiéur de Musique de Aix-en-Provence con J.P. Collard, N. Lee, J.L. Haguenauer, F. Aguessy, e altri, in organo con G. Auzinger, in clavicembalo con L. Ferrini).

Gli interessi musicali eclettici lo vedono attivo come pianista, organista e clavicembalista, tenendo numerosi concerti presso Associazioni e Istituzioni concertistiche in Italia, Francia, Austria, Germania, Slovenia, Croazia, ecc. come solista, con orchestra ed in varie formazioni cameristiche e corali, dedicandosi con successo anche alla musica antica e alla prassi esecutiva filologica: la facilità di adattamento unita alla grande passione per gli strumenti storici a tastiera gli permette, infatti, di spaziare agevolmente dal repertorio antico a quello contemporaneo ottenendo lusinghieri apprezzamenti di pubblico e critica. Collabora con artisti di fama mondiale come J. Starker, G. Cassone e altri. In duo con il pianista e direttore d’orchestra pordenonese Eddi De Nadai ha più volte eseguito la cantata profana “Carmina Burana” di Carl Orff nella versione cameristica per soli, coro, due pianoforti e percussioni. In ambito organistico è stato invitato a sovrintendere ai lavori di restauro di organi antichi e alla progettazione di nuovi, curando anche le relative pubblicazioni editoriali.

 
No Image
No Image No Image No Image
No Image
 

Diretta streaming

Clicca sul tasto PLAY per avviare lo streaming
Banner
No Image